Come cucinare le patate: 4 ricette facili e veloci

· I miei 4 metodi preferiti per cuocere le patate ·

Le patate sono tra gli ortaggi più amati dalla maggior parte delle persone, e io e Paolo non facciamo eccezione, ma sapete quali sono i metodi più rapidi per cucinare le patate?
Oltre alle normali patate a pasta bianca (o giallina) a noi piacciono molto anche le patate dolci, o patate americane, o batate, quelle a pasta più nettamente giallo-arancio o proprio arancione, dal gusto più dolce ma, paradossalmente, dall’indice glicemico più basso. Entrambi i tuberi, che in realtà non sono assolutamente imparentati tra loro, sono un ottimo accompagnamento per le più svariate pietanze e si prestano a innumerevoli ricette (anche dolci!). Quando si tratta però del quotidiano, io di solito utilizzo sempre gli stessi metodi di base per cucinarle, anche perché vanno bene per entrambi i tipi di patata.

Come cuocere le patate

Ecco allora 4 diversi modi per cucinare le patate, sia dolci che normali, che io uso molto spesso e che mi chiedete sempre 😉
Piccola nota: il primissimo passaggio per tutti i procedimenti prevede di lavare bene le patate sotto l’acqua corrente. Asciugatele, quindi, con un canovaccio pulito o un po’ di carta da cucina e procedete con la ricetta che avete scelto.

Inizierò però da una 4° ricetta bonus, diciamo così, ovvero un trucchetto che uso per velocizzare la cottura delle patate lesse e che potete sfruttare come base per varie ricette, come l’insalata di polpo e patate o le patate al forno: le patate al microonde!

Qui trovate il video YouTube dove vi faccio vedere come le faccio.

Patate al microonde

Il risultato di questa cottura sarà simile a quello delle patate lesse o cotte a vapore, diminuendo però molto i tempi.
Bucherellate le patate con una forchetta (con tutta la buccia).
Mettetele in un piatto e aggiungete acqua fino a coprire almeno metà delle patate (che verranno cotte intere).
Nota: i tempi di cottura dipendono da numero e dimensioni delle patate (e dalla potenza del microonde): più sono le patate, o più sono grandi, più tempo ci vorrà per la cottura. Per una patata singola, quindi, i minuti variano da circa 3-4 per le più piccoline fino a 9-10 per le più grandi (ad esempio per una patata da 300-350 g).
Cuocete alla massima potenza finché le patate non risulteranno morbide.
Le patate al microonde sono pronte, pelatele, quindi conditele come volete: a me piace condirle con olio di cocco o burro di arachidi 😉
Importante: potete usare questo procedimento anche per velocizzare la cottura delle patate al forno o in padella: una volta cotte, pelatele (o anche no, se come a me anche a voi piacciono le patate con la buccia) e procedete con la ricetta. Vi faccio vedere come nel procedimento successivo.

Patate al forno

Per cucinare le patate al forno io innanzitutto le cuocio al microonde, in modo da diminuire i tempi di cottura, ma potete cuocerle anche in una  pentola  con acqua.
Iniziate quindi dal procedimento precedente, lasciando però le patate un po’ indietro di cottura 😉
Scegliete se lasciare la buccia o meno, quindi tagliate le patate a tocchetti o a spicchi, come preferite.
Disponete le patate su una teglia ricoperta di carta forno e aggiungete condimento a piacere (io di solito uso sale, paprika, erbe aromatiche miste e un po’ di olio extravergine).
Cuocete quindi per circa 15-25 minuti (dipende da quanto sono indietro di cottura e dalla dimensioni dei tocchetti) a 200°C in forno ventilato già caldo.
Le patate al forno croccanti sono pronte, non vi resta che mangiarle!

Patate grigliate

Pelate o meno le patate e tagliatele a rondelle sottili.
Fate scaldare sul fuoco una buona padella antiaderente.
Disponete le rondelle di patata sulla padella ben calda, senza sovrapporle tra loro e cuocete a fiamma medio-bassa.
Quando la superficie superiore si sarà ammorbidita e quella inferiore si sarà colorita (circa 5-7 minuti, ma i tempi dipendono dallo spessore delle rondelle), giratele e cuocete anche il secondo lato (dovrebbero bastare 2-3 minuti).
Le patate grigliate in padella sono pronte: disponetele in un piatto e condite a piacere con sale, olio extravergine e aromi.

Chips di patate

Pelate le patate e tagliatele a rondelle molto sottili.
Rivestite la teglia del forno con un foglio di carta forno precedentemente bagnata e strizzata delicatamente.
Disponete le rondelle sulla carta forno senza sovrapporle.
Nebulizzate un po’ di olio (passaggio opzionale).
Infornate in forno statico già caldo a 200°C: dopo i primi 10 minuti di cottura, cambiate la modalità da statico a ventilato e cuocete ancora per 10 minuti.
Se necessario, aggiungete pochi minuti di grill: le patate dovranno risultare ben croccantine.
Le chips di patate sono pronte: conditele con sale e aromi e servitele.

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS